/* 738529-1551101898-ai */

Chi è il caregiver familiare? Quali sono i suoi compiti? Quando arriva il momento dell’inversione di ruolo? Sono questi i temi affrontati in questo video da Renato Bertola, Family Coach e co-fondatore di FamKare. 

Nell’intervento del webinar che abbiamo tenuto lo scorso 30.06.2021 Renato Bertola ci ha spiegato cosa significa diventare caregiver di un proprio familiare anziano e di quanto questo sia strategico per un invecchiamento sereno.

In Italia oggi si stima che il 17,4% della popolazione sia impegnata nel ruolo di caregiver, oltre 8,5 milioni, di questi 7,3 milioni sono familiari.

Un caregiver su 5 passa più di 20 ore la settimana nel ruoulo di cura.

I dati raccolti mostrano anche che il ruolo di caregiver può avere un impatto anche sulla salute della persona se non vissuto nel modo corretto.

Ecco alcuni dati sulla salute della popolazione dei caregiver:

  1. Accusano stanchezza il 75% 
  2. Non dorme a sufficienza il 63,2 %
  3. Soffre di Depressione: 45,3%
  4. Si ammala spesso: 26,1%
  5. Assume farmaci contro lo stress: 25,5 %.

Non solo la salute è compromessa, ma anche quella lavorativa e sociale:

  1. Interruzione dell’attività extra-lavorative: 76,0%
  2. impatto negativo sui membri della famiglia: 59,7%
  3. impatto negativo sulle amicizie: 45,6%

Il primo passo? Evitare il “corto-circuito” razionale ed emotivo. Ecco come:

  1. allenare la conoscenza di sé e del proprio limite
  2. mantenersi più lucidi possibili per tenere sotto controllo i sintomi fisiologici che si manifestano in caso di agitazione: sudorazione, sensazione di calore, aumento del battito cardiaco …
  3. dare sempre un nome a quello che si prova così da razionalizzarlo ed evitare reazioni istintive
  4. mettere in atto una strategia per affrontare l’evento scatenante, controllarlo e renderlo “innocuo”.

In sostanza: diventa padrone di te stesso e lascia andare il senso di colpa o vergogna.

Come si diventa un buon caregiver? È un corretto mix di competenze e leadership nell’assistenza.

Continua a vedere il video del webinar con l’intervento di Renato Bertola di FamKare e scopri come si passa da caregiver inconsapevole a caregiver manager.