/* 738529-1551101898-ai */

Come non farsi trovare impreparati quando la badante va in ferie

Ecco i 3 rischi che devi assolutamente evitare

Le ferie sono sempre un momento delicato nel rapporto di lavoro tra famiglia e badante. Ricordiamo che le ferie sono un diritto del lavoratore e che il riposo contribuisce alla stabilità del servizio di assistenza di una persona anziana.

Dall’altra parte, le ferie comportano un cambiamento della persona di riferimento dell’anziano, quella che passa con lui tutta la giornata. Le abitudini, seppur di poco, vengono modificate; cambia la modalità di preparazione dei pasti; la sostituta della badante va formata alla somministrazione dei medicinali … insomma pur lieve che sia il cambiamento interviene sempre. E qualche volta si registra una destabilizzazione emotiva del progetto di cura e assistenza. 

Occorre cercare in tutti i modi di ammorbidire l’impatto. Mettiamoci anche che qualche volta le tue ferie coincidono con quelle della badante. E se insorge qualche problema si è lontani e si fa davvero fatica a intervenire. E può capitare che devi interrompere le tue ferie perché è richiesta la tua presenza.

E’ in questo frangente che la famiglia deve tenere presenti 3 raccomandazioni. Eccole: 

Organizza un passaggio di consegne

Programma uno o due giorni di co-presenza della due badanti, quella che deve andare in ferie e quella che deve sostituirla. In questo modo, la badante che va in ferie istruirà la badante che la sostituisce sulle attività da fare, sulle abitudini dell’anziano, etc … L’anziano avrà modo di familiarizzare con la sostituta. E’ oneroso, certo, ma sempre meno di quanto ti può costare un rientro improvviso dalle tue ferie perché c’è qualcosa che è andato storto.

Stabilità è la parola d’ordine

In qualche caso, le famiglie sono tentate dal non regolarizzare il rapporto lavorativo con la badante che fa la sostituzione, per una questione di risparmio o semplicemente per pigrizia. La badante che è disposta ad accettare un lavoro in nero lo fa perché costretta o lo fa perché ha trovato la tua proposta come soluzione di ripiego rispetto a un lavoro a più lungo termine che non ha trovato. Appena troverà qualcosa di meglio, non ci penserà due volte a mollare l’anziano.

Evita le sovrapposizioni

La terza raccomandazione è la più semplice. Il contratto di lavoro dice che le ferie della badante devono essere approvate dal datore di lavoro, quindi la famiglia. Cerca sempre di avere la programmazione con ampio anticipo delle ferie della badante o le tue prima possibile, così da non essere dall’altra parte del mondo e la tua badante … pure, quando più serve.

Vuoi andare tranquillamente in ferie?

Contatta FamKare!