/* 738529-1551101898-ai */
0341 28 71 23 info@famkare.it

L’atmosfera natalizia è una vera e propria magia: le città si riempiono di addobbi e alberi di Natale, le vetrine dei negozi sono scintillanti e ovunque si respira un’atmosfera di gioia e di attesa, di serenità e condivisione. Luci, colori, profumi: Natale si esprime in mille modi e restare indifferenti è davvero difficile.

Ma Natale non è solo questo: spesso i giorni che precedono le feste sono una corsa continua, uno slalom tra gli impegni: i regali da scegliere, le recite dei bambini, la preparazione del menu delle feste e soprattutto lo stress di avere costantemente tutto sotto controllo… In questo modo rischiamo di arrivare alla meta sfiniti.

Noi di FamKare vogliamo provare a fermarci un attimo per regalarci uno spunto di riflessione.

Il periodo delle vacanze natalizie diventa un momento prezioso per rallentare e guardare da un’altra prospettiva la nostra quotidianità, le relazioni che la caratterizzano e gli impegni che la compongono. Questo ci aiuta a iniziare a guardare con consapevolezza ciò che ci accade, smettendo di subirlo, per viverlo a pieno.

Ogni giorno abbiamo a disposizione del tempo e possiamo gestire le situazioni in maniera consapevole e organizzata oppure in modo impulsivo in base a ciò che ci accade. Saper gestire il tempo non significa semplicemente fare una lista di attività da svolgere, ma vuol dire imparare a pianificare, stabilire delle priorità e riuscire a escludere le attività di poco conto: è una vera e propria filosofia di vita e il nostro benessere dipende anche da questo!

Importante e urgente: imparare a distinguere.

Tutte le nostre attività possono essere classificate secondo due concetti fondamentali: l’urgenza e l’importanza. Una cosa urgente richiede un’attenzione immediata ed è oggettiva: “O adesso o mai più!”; una cosa importante ha a che vedere con i nostri valori e gli obiettivi in cima alle nostre priorità, quindi è assolutamente soggettiva.
Come ha spiegato Sthepen Covey nella sua “Matrice di Gestione del tempo”, questi due concetti si intrecciano creando quattro combinazioni: per ognuna proveremo a trovare insieme il modo di affrontarla nel modo più funzionale.

1. Questioni urgenti e importanti: hanno la priorità su tutto il resto!
Per esempio pagare la bolletta che scade in giornata. Queste attività non possono essere procrastinate e quindi vanno gestite immediatamente.
2. Questioni importanti, ma non urgenti: sono determinanti in termini di qualità di vita e di benessere.
Per esempio frequentare corsi di aggiornamento, fare attività fisica. Devono essere pianificate, perché non essendo decisive nel breve termine (pur essendo fondamentali nel medio e lungo termine), spesso tendiamo a non occuparcene.
3. Questioni urgenti, ma non importanti: sono superflue e spesso le portiamo a termine solo per abitudine o per caso oppure perché interessano ad altre persone.
Per esempio rispondere a mail o telefonate fondamentali. Sono attività che dobbiamo imparare a delegarle oppure rimandarle ad altri momenti.
4. Questioni non urgenti e non importanti: sono inutili, ma assorbono il nostro tempo.
Per esempio guardare la televisione in modo passivo o controllare la posta elettronica ogni 5 minuti. Queste sono quelle da evitarle perché sono dei “ladri” di tempo e di energie. Potremmo provare progressivamente a ridurre il tempo dedicato a queste attività, rivolgendo per esempio la nostra attenzione alle questioni importanti, ma non urgenti (per le quali fatichiamo così tanto a trovare tempo)!

Come FamKare vi suggeriamo come compito per le vacanze, di provare a disegnare gli stessi quadranti su un grande foglio, magari servirvi anche di post-it, e insieme alla vostra famiglia provare a riempire le caselle con le vostre attività quotidiane.
Il risultato che ne uscirà saranno esattamente i vostri buoni propositi per l’anno nuovo. Vi aiuterà a mettere in ordine di priorità ciò che conta veramente, lasciando andare quello che importante non è. Sarà immediatamente evidente il beneficio per tutti, anche se cambiare routine a volte non è così facile, ma per la vostra serenità familiare siamo certi che riuscirete a superare le resistenze iniziali!

Il nostro augurio per questo Natale e per il 2020 è che ciascuno di noi possa imparare a tornare padrone del proprio tempo e quindi della propria vita, perché è qui che risiede il benessere e la felicità!

Buon Natale da tutti i Family Coach di FamKare e dal resto del team!