/* 738529-1551101898-ai */

FamKare rafforza la sua presenza a Milano

Ecco Natalia, family coach all’ombra del Duomo

Scopriamo chi è Natalia Garcia Carbajo, family coach nuova entrata nel team di FamKare da solo qualche giorno.

Operativa a Milano, al servizio delle famiglie e delle loro esigenze di assistenza domiciliare.

Natalia, ci dai una breve presentazione di te?

“Sono nata a Barcellona (Spagna) nel 1983 e, da buon Sagittario, sono curiosa, determinata e amante delle sfide. Sono sposata con Alessandro, milanese doc. Adoro viaggiare e ho vissuto in diversi Paesi prima di scegliere l’Italia come il luogo dove vivere e costruire una famiglia. Dai miei genitori ho ereditato la passione per la Politica e un grande senso civico”.

Che cosa ti ha spinto a diventare family coach di FamKare?

“Il ruolo di Family Coach ha in sé tutte le caratteristiche del tipo d’impegno professionale che desidero sviluppare:

  • Rapporto continuo con le persone
  • Essere di supporto a chi deve affrontare una situazione complessa o nuova
  • Lavoro in team
  • Strumenti di lavoro innovativi
  • Lavoro per obiettivi
  • Possibilità di avere un reale equilibrio fra vita professionale e personale”.

Che cosa ti aspetti da questa esperienza?

“Principalmente mi aspetto due cose. Da una parte, sviluppare e applicare gli strumenti del coaching su di me e sulle famiglie che incontrerò sulla mia strada.

E dall’altra, contribuire a diffondere, anche sul territorio milanese, una cultura e una mentalità diverse da quelle che solitamente vengono attribuite al settore del lavoro domestico. Anche se ancora poco strutturato, il mondo dell’assistenza a domicilio rappresenta sempre di più un’esigenza e una necessità irrinunciabili per gran parte delle famiglie italiane (e non farà altro che crescere nei prossimi anni).

È per questo importante conoscere realmente quali sono i diritti, i doveri e le normative che regolano il rapporto fra assistiti e lavoratori domestici, in modo di rendere il settore sempre più trasparente, innovativo e rispettoso della dignità di ogni persona coinvolta nel processo”.

Cosa vuoi portare d’innovativo a Milano, la tua città?

Dopo aver conosciuto direttamente e per esigenze familiari le varie strutture che operano su Milano, mi sono resa conto che l’elemento più innovativo, ma soprattutto più necessario per questo territorio che io possa desiderare, è di introdurre un nuovo approccio molto più in linea con i nostri tempi e con le esigenze delle famiglie di oggi.

Con Famkare proponiamo, prima di tutto, un modo di fare trasparente, flessibile, efficiente e innovativo. Rispettiamo le regole in modo di essere davvero di supporto alle famiglie e ai lavoratori con cui collaboriamo”.

Come possono contattarti le famiglie?

Possono contattarmi via mail a natalia@famkare.it oppure chiamarmi al 328.4773095, in modo di poter fissare una prima consulenza telefonica gratuita che mi consenta di capire la situazione specifica della famiglia e di trovare insieme le soluzioni migliori”.