Speciale Festa della Mamma 

saponette per la festa della mamma

Speciale Festa della Mamma 

I bambini in casa ai tempi del Coronavirus: pillole di sopravvivenza.

La festa della mamma ha origini antichissime: si celebrava già al tempo dei Greci e dei Romani.
Era una festa legata al culto delle divinità femminili e della fertilità e segnava il passaggio dall’inverno all’estate. La festa, così come la conosciamo oggi, nacque dall’idea di una attivista americana, Anna Jarvis, che nel 1908 organizzò il primo “Mother’s Day” della storia. L’iniziativa ebbe un tale successo che il Congresso Americano nel 1914 la istituì come festività ufficiale, stabilendo di celebrarla la seconda domenica del mese di maggio.
In Italia, la festa della mamma comincia a diffondersi alla fine degli anni ’50 grazie a due iniziative: una organizzata dal parroco di una frazione di Assisi per celebrare la maternità nel suo valore cristiano e interreligioso; l’altra promossa dai fiorai in Liguria, per motivi commerciali. Entrambe erano festeggiate a maggio, mese dedicato alla Madonna per i primi e periodo ricco di fiori per i secondi.
La ricorrenza diventò ufficiale nel 1959 e per qualche anno venne festeggiata l’8 maggio per poi essere spostata alla seconda domenica dello stesso mese come in molti altri Paesi, tra cui gli Stati Uniti, il Giappone, l’Australia e il Sudafrica.
Solitamente vengono organizzate numerose manifestazioni per celebrare questo giorno di festa: quest’anno, anche se dobbiamo restare in casa, possiamo ugualmente trovare dei modi speciali per dire alla nostra mamma quanto le vogliamo bene!
Possiamo per esempio organizzare una “mostra d’arte” appendendo sulle pareti di casa i disegni fatti dai bimbi e trasformando la casa in una vera e propria galleria d’arte tutta dedicata alla mamma! Oppure possiamo creare una beauty farm, allestendo il bagno con candele profumate, sali da bagno, musica e magari delle bellissime saponette fatte in casa con i bimbi!

Le saponette per la Beauty Farm della Mamma

Con l’aiuto del papà, possiamo realizzare un bellissimo regalo per la mamma e sfruttare questa occasione per insegnare ai nostri bimbi anche a non sprecare e a riciclare in maniera creativa quello che normalmente andrebbe buttato!
Prendiamo delle vecchie saponette (vanno bene anche delle saponette di marsiglia), riduciamole in scaglie, mettiamole in un pentolino con un po’ di acqua e sciogliamole a bagnomaria mescolando con un cucchiaio di legno. Il sapone si deve sciogliere, ma non deve mai bollire.
Una volta ottenuto un composto omogeneo, aggiungiamo un cucchiaio di bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale, nella profumazione preferita dalla mamma. Se vogliamo dare un tocco di colore alle saponette, possiamo aggiungere anche un po’ di colorante alimentare. Possiamo aggiungere anche qualche pezzetto di scorza grattugiata di limone o di arancia, oppure dei petali di fiori, o ancora erbe aromatiche, bacche di cannella, anice stellato e persino i brillantini per creare un sapone luccicante!
Versiamo il composto su una teglia rivestita da carta forno e facciamolo raffreddare. Utilizziamo gli stampini per i biscotti per dare alle saponette tante forme diverse. Mettiamo le nostre saponette qualche ora in frigo e poi in freezer per farle indurire bene e poi confezioniamole con un po’ di carta trasparente e… non dimentichiamo di scrivere un bel biglietto alla nostra mamma con tutti gli infiniti motivi per cui le vogliamo così bene!
“Mamma”, la parola più bella sulle labbra dell’umanità. (Khalil Gibran)