EMERGENZA CORONAVIRUS: il gioco delle faccende domestiche!

EMERGENZA CORONAVIRUS: Il gioco delle faccende domestiche

EMERGENZA CORONAVIRUS: pillole di sopravvivenza

Nella nostra vita “normale”, siamo sempre di corsa, ci dobbiamo destreggiare fra impegni di lavoro, commissioni varie, cura dei bambini… Avendo poco tempo a disposizione, ci sentiamo quasi in dovere di trovare sempre qualcosa di nuovo e di speciale da fare con i nostri figli per far sentire loro la nostra presenza e il nostro amore.

In questi giorni in cui, invece, siamo costretti a rimanere a casa, abbiamo l’opportunità di passare moltissimo tempo insieme ai nostri figli e questo ci dà modo di condividere momenti speciali anche nelle attività quotidiane di vita pratica.

Queste attività sono uno addirittura dei fondamenti del metodo Montessori: spazzare, riordinare, spolverare, asciugare, pulire, organizzare lo spazio; mettere ogni cosa al suo posto, prendersi cura di ogni cosa, anche lo spazio che abitiamo… Fare le faccende di casa insieme ai bambini è un’attività molto importante perché consente al bambino di sentirsi parte di una comunità, promuove l’esplorazione sensoriale, lo sviluppo del linguaggio e l’indipendenza: noi genitori dovremmo sempre spronare i nostri figli ad aiutarci, in modo tale che, fin da piccoli, possano entrare in quest’ottica, prendendosi delle responsabilità che però dovranno vivere sempre con la leggerezza di un gioco.

Il gioco delle faccende domestiche

Scegliamo una faccenda domestica in cui coinvolgere i nostri figli e trasformiamola in un gioco: possiamo consegnare loro una spugna con poca acqua da passare sui vetri sporchi, prima di ripassarli noi; possiamo lasciare loro alcuni asciugamani o strofinacci da piegare, mentre noi pieghiamo i vestiti; possiamo dare insieme la caccia ai “conigli” di polvere sul pavimento, facendoci seguire dai bambini con un panno mentre passiamo l’aspirapolvere. 

Ricordiamoci che a volte siamo noi a bloccare l’iniziativa dei bambini e fare a meno del loro aiuto, perché magari pensiamo che siano troppo piccoli o che magari sia preferibile lasciarli giocare invece che impegnarli nelle faccende utili. In realtà i piccoli compiti domestici non solo sono un allenamento per la vita quotidiana, ma possono diventare estremamente divertenti per i bambini; tra l’altro, stare insieme ci permetterà di non interrompere le nostre attività per controllare i bimbi a distanza e concederà a loro dei momenti speciali di qualità condivisi facendo attività “da grandi”.

“Mai aiutare un bambino mentre sta svolgendo un compito nel quale sente di poter avere successo”. (Maria Montessori)