/* 738529-1551101898-ai */

EMERGENZA CORONAVIRUS: pillole di sopravvivenza

Oggi vi proponiamo un gioco da fare con tutti i componenti della famiglia a ritmo di musica!

La musica è un elemento fondamentale per lo sviluppo dei bambini: uno dei primi stimoli che sentono nella pancia della mamma è proprio il ritmo del battito del suo cuore e prima ancora di nascere sanno riconoscere suoni e melodie. 

La musica potenzia le capacità immaginative e creative, stimola il processo di concentrazione e accresce la memoria, aiuta a controllare la propria emotività e rafforza l’autostima.

In questo periodo di “reclusione” forzata, possiamo utilizzare il nostro tempo per ascoltare musica di vari generi, non solo canzoni per bambini, ma anche musica classica, rock, pop, rap… Un ambiente dove si ascolta musica con piacere, dove gli adulti cantano per i bambini e dove i bambini possono muoversi e ballare, è un grande stimolo per la conoscenza di sé stessi e delle proprie potenzialità.

Il gioco musicale delle statue nel parco 

Scegliamo due (o più) brani musicali che ci piacciono, preferibilmente senza le parole: uno più lento e uno più ritmato.

Ognuno di noi sceglie un posto nella stanza e facciamo finta di essere delle statue all’interno di un parco alla sera quando tutti i visitatori sono tornati a casa. Appena parte la musica, cominciamo a sgranchirci, muovendo lentamente il nostro corpo, senza però mai staccare i piedi da terra. Alla fine del brano, ci fermiamo e ci “trasformiamo” di nuovo in statue.

Osservandoci durante il gioco, vedremo che alcuni si sono mossi in modo ampio, esplorando lo spazio sia in verticale sia in orizzontale (sempre con i piedi attaccati a terra), mentre altri si sono mossi in modo più limitato: tutti siamo liberi di muoverci alla velocità che la musica ispira. 

Ascoltiamo di nuovo i brani che avevamo scelto, ma questa volta proviamo a muoverci in controtendenza alla musica: velocemente su un brano lento, lentamente su un brano veloce. I diversi brani ci indurranno a movimenti molto diversi e a creare forme differenti.

Questo divertente gioco permette ai nostri bimbi di arricchire non solo la loro capacità di ascolto, ma anche il loro vocabolario motorio, lavorando su diversi elementi (veloce e lento, ampio e ristretto, alto e basso).