/* 738529-1551101898-ai */

EMERGENZA CORONAVIRUS: pillole di sopravvivenza

Anziani reclusi in casa, lontani da contatti con le persone del loro quartiere: gli amici, il macellaio, il fruttivendolo, il panettiere … qualche parola scambiata che ti riempie la giornata… lontani anche dai contatti con i propri figli e nipoti… per paura di essere contagiati dal CoronaVirus. 

Come fare passare il tempo nel modo più costruttivo possibile?

Perché non fare un po’ di brain fitness? Già proprio così: ginnastica della mente. E’ quell’attività che mette in moto la mente e pesca dalla memoria storie, aneddoti, persone, eventi, etc… e il nostro anziano si trasforma in una fonte pressochè inesauribile di informazioni, storie, racconti, testimonianze, …

Non occorre essere geriatri oppure specialisti per fare brain fitness. 

Da dove cominciare? Da un oggetto che tutti gli anziani conservano gelosamente nella propria casa. Di che si sta parlando? Della scatola o di quel cassetto dove sono conservate le fotografie. 

Si comincia a estrarle. A farle vedere all’anziano. E chiedere che cosa raffigura la fotografia? Chi sono le persone ritratte? Quali sono i luoghi ritratti?

Magari il tuo anziano ha difficoltà a ricordarsi che cosa ha mangiato oggi a pranzo, ma quelli che non muoiono mai sono i ricordi che sono legati alle emozioni: la nascita di un figlio, il sorriso di una persona cara, le sensazioni legate a una canzone…

Lascia allora che ti racconti come ha vissuto la seconda guerra mondiale. Che cosa è successo alla sua famiglia quando in Italia c’è stato il boom economico. Molte famiglie hanno storia di migrazioni alle spalle e di una dispersione geografica degli affetti. Solo per fare alcuni esempi…

Molte storie sono legate alle persone che la persona anziana ha incontrato lungo la propria vita: il marito o la moglie; i suoi fratelli e sorelle; i colleghi di lavoro; i commilitoni…

Attraverso le fotografie si scoprono tante informazioni sulla storia della propria famiglia. E – perché no? – ci si può anche divertire…

L’attività di brain fitness si può fare anche a distanza. Basterà collegarsi al telefono della badante o della stessa persona anziana.